Giorgio Manzali

percorsi tra astrazione e realtà 1985 - 2020

RINVIATA A DATA DA DESTINARSI

Inaugura sabato 29 febbraio, alle ore 18.00 la personale di Giorgio Manzali allestita nei nuovi spazi espisitvi di Villa Widmann.

Il percorso, con oltre 30 opere esposte, offre un intressante spaccato sull’attività dell’artista gia designer.

“Ogni attività che ho svolto, è stata e continua ad essere strettamente legata, focalizzata all’ampio campo dell’estetica ed infinito in tutte le sue sfaccettature. Ho insegnato disegno e pittura, traendo però la soddisfazione più aperta nell’insegnamento della storia dell’arte”

Abbandonato l’insegnamento, Giorgio Manzali ha operato nell’architettura, in contemporanea all’attività di designer che gli ha dato il premio Triveneto Design. Oltre alle consulenze in Francia ha seguto la pubblicità e l’immagine in generale per varie aziende italiane. Nonostante l’intensa attività, ha però conservato l’urgente necessità delle pittura, e in secondo piano, ma non ultima, la scultura con realizzazioni in bronzo, terracotta e ferro come materiale di recupero: “Da questo materiale che emerge dalla storia, brunito dall’ossidazione del tempo e così legato all’uomo, ho avuto nella scultura le maggiori soddisfazioni: due di circa tre metri e del peso di alcuni quintali sono in giardini privati a Bergamo”.

Pittura e scultura non sono mai state un hobby o un passatempo inseriti negli spazi che le varie attività gli permettevano, ma un’esigenza che ora, “raggiunta l’età della ragione” e la totalità del tempo libero Giorgio segue pienamente e da esse lasciarsi seguire.

La mostra sarà aperta secondo gli orari della villa: dal martedì alla domenica con orario 10.00 – 16.30. Ingresso libero

Per informazioni: Ufficio IAT, T 041 5600690 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Socio unico di San Servolo srl
San Servolo srl aderisce a
Hanno sede presso l’isola di San Servolo
C.F. e P.IVA 03544490273 © San Servolo srl, 2021